Libreremo a InfoFreeFlow – 20 febbraio 2008


Il progetto libreremo è un portale finalizzato alla condivisione e alla libera circolazione di materiali di studio universitario (e non solo!), che si inquadra in un percorso di lotta per l’accesso alle conoscenze e alla formazione promosso dal CSOA Terra Terra , CSOA Officina 99 , Get Up Kids! ( redattori tra l’altro di un ottimo ed interessante blog ), Neapolis Hacklab

Abbiamo invitato i/le compagn* a presentare il progetto alla prossima edizone di Info Free Flow durante la giornata del 20 febbraio, che si svolgerà presso l’Aula C Autogestita della Facolta di Scienze Politiche a Bologna.

Pubblichiamo con piacere l’abstract del loro intervento sperando di stimolare partecipazione, curiosità e dibattito fra coloro che vorranno esssre  presenti.


In seguito alle riforme universitarie Zecchino (centrosinistra) e Moratti (centrodestra) la selezione di classe perpetuata all’interno delle istituzioni accademiche si è fatta sempre più stringente.

Tale meccanismo escludente viene alimentato, da un lato, da un inasprimento dei ritmi didattici e, dall’altro, da un innalzamento dei costi per gli studenti (continui aumenti delle tasse, tagli dei fondi per le borse di studio, per gli alloggi, per i servizi e aumenti dei prezzi dei materiali didattici).

E’ per rispondere a quest’attacco frontale al diritto allo studio che nasce il progetto Libreremo, uno strumento nelle mani degli studenti per riappropriarsi direttamente di ciò che deve tornare ad essere un patrimonio della collettività: la cultura.

Il nostro intervento viene introdotto quindi da un’analisi su come il diritto d’autore, nella scrittura così come
negli altri ambiti culturali, agisca concretamente come un ostacolo alla circolazione delle conoscenze. Esso inoltre
opera una selezione non solo tra gli utenti ma anche tra i creatori di opere dell’ingegno.

In tale ottica si intende poi sviluppare una riflessione più ampia rispetto all’impatto della cosidettà “proprietà intellettuale” sulla formazione e sulla ricerca universitaria e riguardo l’elaborazione di forme di lotta realmente antagoniste all’interno delle facoltà, al di fuori quindi di ogni compromesso o collaborazione con le istituzioni accademiche.

 

  1. #1 di Redcat il Febbraio 29, 2008 - 7:11 pm

    Regaz, che ne dite di uno scambio di link?
    Io ho già provveduto…

    —>> http://aula-c.noblogs.org

(non verrà pubblicata)